Formentera su due ruote

Le spiagge più belle a portata di "libertà"

Motorino o bicicletta e una buona vecchia mappa (o il moderno GPS) sono fra le poche cose necessarie per godere appieno di questa autentica perla delle Baleari.

Formentera, infatti, è l’isola delle due ruote: il sistema migliore per divertirsi, scoprire luoghi appartati ed entrare in contatto con la sua natura meravigliosa.


A nord, fra lidi celebri e luoghi selvaggi


Playa de Ses Illetes, nel Parco naturale di Ses Salines, è una delle più affascinanti spiagge di Formentera e si trova ad una ventina di minuti di scooter dal Turisanda Resort Hostal Es Pi.

Il successo di questo luogo è dovuto al suo aspetto decisamente caraibico. Si trova, infatti, su di una stretta lingua di sabbia protesa verso il mare, interrotta solo dalla piccola isola disabitata di Espalmador.

La spiaggia gemella di Ses Illetes è Playa de Llevant, poco battuta e frequentata perlopiù da nudisti, molto amata per la bellezza del contesto naturalistico. Si trova nella piccola penisola di Trucador e si può raggiunge facilmente in scooter.

Pur non essendo attrezzata, nelle vicinanze si trovano numerosi chioschi, ottimi soprattutto verso l’ora delle tapas (il tipico aperitivo iberico), per concludere nel migliore dei modi una giornata di mare.

Spagna - Formentera su due ruote 1

Spagna - Formentera su due ruote 2


Ancora più vicina è Playa de Es Pujols nota ai viaggiatori per la sua bizzarra forma di due semicerchi separati da una fila di scogli. Facilmente accessibile e ben attrezzata con bar e ristoranti, è solitamente una fra le spiagge più affollate dell’isola, specialmente nei weekend.

Nelle immediate vicinanze, procedendo verso nord, si può compiere un’escursione al sito archeologico di Ca na Costa, un megalite di origini arcaiche nel cuore della natura selvaggia dell’isola. Due sono le spiagge davvero imperdibili: Sa Roqueta e Ses Canyes, poco più di due insenature di sabbia e ciottoli, decisamente paradisiache, soprattutto per chi desidera ascoltare soltanto il fruscìo del vento.

A poca distanza dal porto di La Savina, invece, si trovano un paio di calette interessanti da raggiungere. Si tratta di Cala Savina e Cavall d’en Borràs e vi si accede attraversando - rigorosamente a piedi – una fitta pineta.

Il sud: un paradiso a portata di due ruote


Dal Turisanda Resort Hotel Tahiti ci vogliono soltanto quindici minuti di scooter per arrivare nel paradiso caraibico di Cala Saona, ad est dell’isola. La spiaggia è di dimensioni ridotte, invita a tuffarsi in un mare cristallino e regala la sensazione di trovarsi fuori dal mondo.

Playa de Ses Platgetes è per lo più costituita da scogliere e rocce, fatta eccezione per alcune calette di difficile accesso. Questo naturalmente scoraggia molti visitatori che rischiano però di perdersi uno dei luoghi più selvaggi di Formentera e anche uno degli ultimi spazi tranquilli nei momenti di altissima stagione.

Ad ovest vi sono spiagge di ben altro tenore come quella di Es Arenals, un arenile più affollato dove si trovano ristoranti, chioschi, aree attrezzate e un mare bellissimo

Spagna - Formentera su due ruote 3

Spagna - Formentera su due ruote 4



Vale la pena di inforcare lo scooter per fare un bagno da queste parti: l’acqua è meravigliosa e il paesaggio davvero unico, con il caratteristico Far de la Mola (un vecchio faro) che domina il mare.

Chi non ha paura di perdere qualche minuto in più, districandosi fra le strade di Formentera, può spingersi fino a Caló d’es Morts, una meta davvero esclusiva.

L’acqua è straordinariamente limpida e vale la pena arrivare fin qui per farci un tuffo ed entrare in contatto con la natura selvaggia di quest’isola affascinante.

Altri consigli

Eden Travel Group S.r.l. Società Unipersonale soggetta a direzione e coordinamento della Società Markus s.r.l. | Pesaro Via degli Abeti n 24 Capitale Sociale euro 9.000.000 interamente versato | Numero R.E.A. presso la C.C.I.A.A. di Pesaro ed Urbino: 174347 | Associato ad ASTOI

Iscriviti alla nostra newsletter

Eden Travel Group S.r.l.