EGIT
TO

Meraviglie senza tempo diventano viaggio: l’Egitto


Per vivere 5000 anni di storia e scoprire tanti luoghi emozionanti, c’è un’unica meta al mondo: l’Egitto. I siti archeologici, le piramidi di Giza e la tomba di Tutankhamon, i misteri svelati solo in parte, i tramonti di mare e deserto, i paesaggi millenari come la sabbia del Sahara e le meravigliose coste sul Mar Rosso sono solo alcune delle voci di un’esperienza di viaggio fuori dal comune. Andare nella terra dei faraoni vuol dire trovarsi in un paese magico, solare, policromo, seducente e ricco di contrasti. Dove l’ospitalità è sacra e l’esperienza di viaggio saprà cancellare ogni pregiudizio su un popolo dalla grande umanità, profondamente orgoglioso di mostrare tutte le bellezze del proprio paese ai viaggiatori.

La preziosità dell’acqua

L’acqua del mare sa stupire con i suoi fondali e la quantità di pesci multicolori, con i reef ricchi di coralli d’ogni genere, con la fantastica topografia “disegnata” dalle correnti. Mentre l’acqua del fiume Nilo ti racconta questo straordinario paese con la stessa efficacia con cui disegna la geografia tra Alto e Basso Egitto. Nel primo, trovi le più grandi città come Alessandria e la capitale Il Cairo. Nel secondo, dove il fiume restringe sensibilmente il suo letto procedendo verso il suo delta, ecco i siti archeologici più significativi, da Luxor ad Aswan ed Abu Simbel, meraviglie di un tesoro inestimabile che gli antichi egizi ci hanno tramandato e che, per fortuna, è arrivato intatto in diverse sue parti. Scorgere da lontano il profilo delle piramidi, restare attoniti per la loro imponenza e immaginarne la storia sono tra le emozioni più forti che può provare un viaggiatore.

Fondali per tutti i livelli

La barriera corallina per gli antichi era una sorta di maledizione perché impediva l’accesso delle barche in mare. Ma per chi va in vacanza in Egitto è una vera benedizione per un’incredibile quantità di vita e colori. Il Mar Rosso definito “l’acquario di Allah” in molti suoi punti permette l'incontro di specie marine già praticando lo snorkeling. Sarà possibile osservare tartarughe, barracuda, delfini, pesci pagliaccio e pappagallo, mante e tanti altri magnifici esemplari. Molte sono le zone d’interesse subacqueo, come ad esempio il parco di Ras Mohammed, dove poter fare immersioni di ogni livello di difficoltà, accompagnati da divers esperti. Sia la più turistica e celeberrima Sharm El Sheik, all’estremità della penisola del Sinai, che la più tranquilla e incontaminata Berenice, a circa 80 km con baie nascoste e spiagge poco conosciute, sono soluzioni perfette per ammirare il mare in tutte le sue forme.

Eredi di un grande passato

Le opere architettoniche e la complessità dei geroglifici degli antichi egizi ci lasciano stupiti e ammirati per il livello di grandezza raggiunto da questa civiltà, attraverso le varie dinastie che si sono succedute. Attualmente molto si conosce ed altrettanto si deve scoprire. E pensare che prima dell'800, l'Egitto non era una meta popolare tra i viaggiatori occidentali. Soltanto dopo le campagne napoleoniche nel 1798 il paese iniziò a suscitare interesse, dando origine ad una sorta di mania che si diffuse poi sia in Europa e che in America. Scarabei e sfingi comparvero su edifici di Parigi, Londra e New York, motivi faraonici decorarono porcellane e oggetti vari, mentre gi artisti dedicarono varie opere ai Faraoni. Oggi il paese è una repubblica che ha nel turismo una parte essenziale della sua economia, con una popolazione per l'85% di fede musulmana e per il 15% cristiana.

Il fascino eterno del deserto

Una vacanza in Egitto rivela tante sfumature che vanno al di là delle magnifiche acque del Mar Rosso o delle mitica Sfinge. Culla di antiche civiltà, questa grande nazione è attraversata per la maggior parte del suo territorio dal Sahara, che in Egitto diventa Deserto Occidentale egiziano, che compare all’improvviso in tutta la sua maestosità dopo banchi di sabbia color ocra e rocce nere. Quasi ad annunciare il deserto ecco pilastri calcarei e monoliti gessosi che, lavorati dal vento, hanno assunto forme realistiche simili ad incredibili sculture. Il turismo sahariano consente di assaporare tutte le emozioni di un paesaggio straordinario, ma anche di scoprire le oasi che affascinano per la loro natura ed il loro isolamento, per la presenza di monumenti storici e per gli spettacolari ambienti naturali.

Tanta vita di sera

Nei luoghi turistici cosa fare di sera è l’ultimo dei problemi: la vita notturna è intensa e si possono trovare locali alla moda e per tutti i gusti. L’esempio più evidente è Sharm el Sheikh, diventata nel corso degli anni una delle mete turistiche mondiali più frequentate praticamente tutto l’anno. Qui non ci sono solo belle spiagge e mare cristallino, ma anche splendide serate all’insegna di una vita notturna con discoteche, caffè, club, terrazze e casinò aperti fino all’alba. Vivacissima anche la vicina Naama Bay dove si trovano moltissimi negozietti di souvenir, graziosi caffè tipicamente egiziani e diversi ristorantini aperti fino all’alba.

Consigli di viaggio

EDEN S.r.l. Società Unipersonale soggetta a direzione e coordinamento della Società Markus s.r.l. | Pesaro Via degli Abeti n 24 Capitale Sociale euro 9.000.000 interamente versato | Numero R.E.A. presso la C.C.I.A.A. di Pesaro ed Urbino: 174347 | Associato ad ASTOI

Iscriviti alla nostra newsletter

EDEN S.r.l.