Spa
gna

Spagna: la natura che cambia da nord a sud della penisola iberica


Le città, i sapori, i monumenti, la cultura del flamenco, la natura che cambia da nord a sud della penisola iberica. Ma in Spagna, tra tante meraviglie per chi viaggia, ci sono anche due isole che brillano nel Mediterraneo: Ibiza e Formentera, perle dell’arcipelago delle Baleari. Geograficamente vicine, basta mezz’ora di traghetto, hanno notoriamente caratteristiche diverse. Ibiza, pur offrendo spiagge e calette meravigliose, è il simbolo del divertimento per eccellenza con una movida brillante che impazza nei locali e nelle belle strade, ma anche nei party in spiaggia. Nelle più piccola Formentera, invece, regnano la natura, i parchi e il mare da vivere con ritmi decisamente meno frenetici. In generale, però, entrambe le destinazioni abbinano momenti di puro divertimento ad altri all’insegna del migliore relax, proponendo anche diversi siti di grandissimo interesse architettonico, storico e culturale. Anche il clima aiuta: disposte parallelamente rispetto alla costa tra Barcellona e Valencia, le isole hanno un clima invidiabile che varia dai 15 gradi in inverno fino ai 27 d’estate, per 300 giorni circa di sole all’anno. Si dice, infatti, che nelle Baleari sia sempre primavera.


Scopri le nostre offerte di viaggio in Spagna!

Tutto cio' che c'e' da sapere sul mare delle Baleari

Basta il loro nome per pensare subito a sole, spiagge e divertimento: Ibiza e Formentera, in tutto il mondo, sono conosciute per la coinvolgente movida ed incantano anche per bellezza di una natura in cui è possibile trovare tanto relax. Ibiza si fa scoprire tra spiagge e calette, nei canyon nei suoi scenografici fondali. Agua Blanca sembra nata per lo snorkeling, Las Salinas è vicino all’omonimo parco naturale, Talamanca risulta ideale se si viaggia con bambini e Cala D’Hort sempre panoramica e pittoresca. Le spiagge di Formentera sono altrettanto spettacolari: quelle più frequentate che si trovano a nord dell’isola sono Illetas e Levante, famosa anche come Tanga, rispettivamente ad est e ad ovest, unite da una lingua di sabbia sono anche meravigliosi parchi naturali: spesso ventose, si caratterizzano per la rena finissima. Nella parte orientale, invece, spicca Cala Saona, piccolissima e molto affascinante, protetta dal fitto bosco e dalle pareti rocciose. La spiaggia più grande dell’isola è comunque Mitjorn, lontana dai centri abitati, in genere non troppo affollata, più tranquilla ed intervallata da tratti rocciosi.

Arte e shopping

Dopo la straripante movida e le nuotate nell’azzurro più intenso, è bello tuffarsi in un territorio ricco di meraviglie anche da un punto di vista culturale. Ibiza, il cui centro abitato è più conosciuto come Eivissa, ha una parte storica magnifica: la città alta, Dalt Vila, è una fortificazione medievale d’inestimabile valore, patrimonio dell’Unesco. Invece Santa Eulària è una cittadina celebre per il suo storico municipio, le pregiate ceramiche ed mercato Hippy. Il centro principale di Formentera è San Fransesc, con varie botteghe di artigianato locale e la presenza dello storico mercato. Qui spicca la chiesa costruita nel XVIII secolo, senza finestre, perché costruita come fortificazione contro le incursioni dei pirati e poi trasformata in luogo di culto.

Le isole del gusto

La cucina delle Baleari è varia e saporita. I suoi ingredienti provengono non solo dalla pesca, ma anche dalle campagne che sono una ricca risorsa per le ricette. Tra i molti piatti di mare quello più popolare è senza dubbio la Caldereta de Langosta, a base di aragosta, che nato a Minorca si può gustare in tutto l’arcipelago. Molto gustose sono anche le grigliate di pesce, mentre tipico d’Ibiza è la Borrida de Rajada, a base di razza, patate e uova. All’insegna del matrimonio mare e monti, molto particolare è la Porcella amb anfòs, appetitoso mix di carne di maialino e cernia piuttosto piccante e speziato.

Flora e fauna delle Baleari

La flora è tipicamente mediterranea con ulivi, mandorli, fichi, carrubi, ma anche pini domestici e palme. Gli alberi di arance e di limoni sono presenti in buon numero nell’arcipelago. Per quanto riguarda la fauna, da sottolineare il grande numero di volatili che vanno a nidificare in zona appartate rispetto al flusso dei turisti. Tra le varie specie diffuse, il gabbiano corso, l'aquila pescatrice o il cormorano. Sulla terraferma, poi, tipica delle Baleari è la piccola lucertola melanica.

Consigli di viaggio

EDEN S.r.l. Società Unipersonale soggetta a direzione e coordinamento della Società Markus s.r.l. | Pesaro Via degli Abeti n 24 Capitale Sociale euro 9.000.000 interamente versato | Numero R.E.A. presso la C.C.I.A.A. di Pesaro ed Urbino: 174347 | Associato ad ASTOI

Iscriviti alla nostra newsletter

EDEN S.r.l.